PRATICHE EDILIZIE

  • S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attività)

Non sostituisce i nulla osta necessari in presenza di vincoli ambientali, paesaggistici e culturali.
Sono escluse anche le nuove costruzioni e le ristrutturazioni urbanistiche ed edilizie che implicano modifiche di volume, sagoma e destinazione d’uso.
Si può ricorrere al titolo abilitativo semplificato per restauro e risanamento conservativo, mutamenti di destinazione d’uso funzionali, manutenzioni sulle parti strutturali, frazionamento o accorpamento di più unità abitative, ampliamento dei fabbricati all’interno della sagoma esistente, senza creazione di volumi autonomi, modifiche prospettiche, come l’apertura di finestre, varianti a permessi di costruire che non incidono su volumetrie e parametri urbanistici e realizzazione di parcheggi a piano terra o nel sottosuolo, anche in deroga agli strumenti urbanistici.

N.B.

Prima dell'inizio dell'iter si dovranno consultare gli uffici tecnici in quanto ogni comune ha un suo regolamento edilizio.

  • C.I.L. (Comunicazione di Inizio Lavori)

E' una pratica amministrativa che rappresenta a partire dal 22 maggio 2010 con la Legge di conversione n. 73/2010, uno degli strumenti urbanistici più rilevanti.

Con una C.I.L. oggi si può ristrutturare il proprio appartamento, si possono effettuare opere di manutenzione ordinaria o straordinaria sul proprio immobile, ivi compresa l'apertura di porte interne o lo spostamento di pareti interne, sempre che non riguardino le parti strutturali dell'edificio, non comportino aumento del numero delle unita' immobiliari e non implichino incremento dei parametri urbanistici.

 

La C.I.L.A. è regolamentata, oggi, nel Testo Unico dell'Edilizia, racchiuso nel D.P.R. 380/2001 che, all'art. 6 ne descrive il potere e i limiti.

N.B.

Prima dell'inizio dell'iter si dovranno consultare gli uffici tecnici in quanto ogni comune ha un suo regolamento edilizio.

  • Ricerca Precedenti Edilizi

La Ricerca dei Precedenti Edilizi è molto importante in quanto ti permette di controllare la conformità del fabbricato o dell'unità immobiliare interessata.

La ricerca dei precedenti edilizi è la prima operazione da effettuare all'inizio di una Pratica Comunale.

Tale ricerca viene effettuata prima della vendita dell'unità immobiliare per verificare la presenza dell' abitabilità o di probabili abusi edilizi, in modo tale da effettuare la compravendita senza alcun problema.

Incarico Controllo Comunale
Controllo i Precedenti edilizi prima di una Compravendita
Incarico Comunale.pdf
Documento Adobe Acrobat 67.5 KB

Geom. Pavone Leonardo

Via Andrea Costa n. 76/B

Bologna

40134